Categoria: Cultura

Carlo Castellaneta: pagine di un cronista tra Storia e sentimenti

Con il romanzo Notti e nebbie, uscito nel 1975, l’editore Interlinea comincia la ripubblicazione di alcuni tra i più importanti titoli di Carlo Castellaneta (1930-2013), scrittore milanese che si divideva tra impegno e romanzi più “sentimentali”, come emerge da questa chiacchierata con alcune delle persone che lo hanno conosciuto.
Ne parlo su “Il Venerdì di Repubblica”.

castellaneta1

Annunci

Cecilia Bartoli: «Il talento è pericoloso»

«Il segreto di Vivaldi? La sua disarmante semplicità, la cosa più difficile da ottenere, come in Mozart». Cecilia Bartoli sta per pubblicare il suo nuovo disco, Antonio Vivaldi (Decca)vent’anni dopo il leggendario Vivaldi Album. La mezzo soprano romana, trent’anni di carriera, dodici milioni di dischi venduti, è attualmente in tournée europea con La Cenerentola di Rossini e il prossimo marzo sarà al San Carlo di Napoli e poi in ottobre al Teatro alla Scala per un progetto triennale dedicato a Handel.
La intervisto su “Il Venerdì di Repubblica”.

cecilia

cecilia2

Fulvio Roiter, il mondo in uno scatto

Storia e storie di un grande fotografo, il veneziano Fulvio Roiter (1926-2016), attraverso i ricordi della moglie, la fotografa belga Lou Embo. Noto per essere il ritrattista della sua città, in realtà Roiter ha girato il mondo fotografando per sessant’anni gli angoli più remoti del pianeta, dall’Asia al Brasile.
Su “Il Venerdì di Repubblica”

roiter1

roiter2

Franco Piersanti: «La musica da film? Stupire con la semplicità».

La sua musica della serie tv del Commissario Montalbano è notissima, ma lui è un artigiano schivo che pure ha scritto più di cento colonne sonore. Franco Piersanti è senza dubbio uno dei più bravi e prolifici autori italiani di colonne sonore, ha firmato i primi film di Nanni Moretti (fino a Sogni d’oro e poi ha ripreso dal Caimano), lunghissimo il suo sodalizio con Gianni Amelio (suo capolavoro Porte Aperte), e ha collaborato con Daniele Luchetti, Margarethe Von Trotta, Marco Tullio Giordana, Ermanno Olmi, Bernardo Bertolucci, Alberto Sironi, Carlo Lizzani e tanti altri.
In questa intervista per “Il Venerdì” svela i segreti del suo lavoro.
Leggila qui

piersanti1_bassa

piersanti2

Storia di Sandro Penna, il poeta che visse (e scrisse) dormendo

Sandro Penna (1906-1977) è stato uno dei più grandi poeti italiani e anche uno dei più appartati. Per questo, forse, è meno noto di quanto invece meriterebbe: adesso sta per uscire l’opera completa nei Meridiani Mondadori, un’occasione per riscoprire una figura singolarissima del nostro panorama letterario, che nonostante la sua posizione “marginale” ha fortemente influenzato la poesia successiva.  Ne parlo sul “Venerdì di Repubblica” di questa settimana. Leggilo qui

penna1

penna2