Alla riscoperta di Giuseppe Tartini, il grande virtuoso dell’Illuminismo

Da Padova, dove visse ben oltre la prima metà del Settecento, Giuseppe Tartini (1692-1770), violinista, compositore, didatta, teorico, fu al centro di una rete europea di relazioni importanti. A 250 anni dalla scomparsa, Trieste il cui conservatorio è a lui intitolato, gli dedica una mostra permanente.
Su “Il Venerdì di Repubblica” intervisto la musicologa Margherita Canale, tra i curatori scientifici del progetto.
tartini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...