Ercole Patti, la scrittura come sguardo. Il ritorno di un narratore appartato

Tra i grandi scrittori del Novecento italiano, Ercole Patti (1903-1976) è certamente uno tra quelli da riscoprire. L’occasione arriva ora grazie al volume di Tutte le opere che La Nave di Teseo manda in libreria: per scoprire alcuni tra i suoi bei romanzi siciliani, come La cugina e Giovannino, ma anche le memorie di Diario Siciliano e Roma amara e dolce, e poi le cronache, la critica cinematografica, i racconti.
Ne parlo su “Il Venerdì di Repubblica”

patti1

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...