Dieci anni fa moriva Jorge Amado, scrittore e uomo

«Non sono nato per diventare famoso, ne’  illustre, non mi misuro in questo modo, mai mi sono sentito uno scrittore importante, grande uomo: appena scrittore e uomo. Ragazzino della capitale, cittadino della citta’ povera di Bahia, dovunque mi trovi non sono che un semplice brasiliano che cammina per la strada, vivendo. Sono nato fortunato, la vita e’ stata generosa, mi ha dato piu’ di quanto ho chiesto e meritato. Non voglio erigere un monumento cavalcando la gloria. Che gloria? Puf!
Voglio appena raccontare alcune cose, certe divertenti, altre malinconiche, come la  vita. La vita, ahi, cosí breve navigazione di cabotaggio!».
(Tratto dall’autobiografia di Jorge Amado, Navegação de Cabotagem, traduzione di Alberto Riva)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...